L’avviso di accertamento notificato alla società in nome collettivo “salva” quello relativo al socio motivato per relationem

CASS. CIV., SEZ. VI, 05/05/2020, N. 8455 «L’obbligo di motivazione degli atti tributari, come disciplinato dalla L. 27 luglio 2000, n. 212, art. 7, e dal D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, art. 42, è soddisfatto dall’avviso di accertamento d…

Continua a leggere →

Decreto “cura Italia” 18/2020: primissima lettura delle nuove disposizioni sulla sospensione dei termini processuali per il processo civile e penale e tributario

É stato infine pubblicato – pur con grave ritardo – il nuovo decreto-legge cd “cura Italia” ricollegato all’emergenza corona virus (D.L. 17/03/2020, n. 18 in G.U. 17/03/2020, n. 70, recante «Misure di potenziamento del Servizio sanita…

Continua a leggere →

La sistematica omissione degli adempimenti fiscali esclude la meritevolezza del consumatore sovraindebitato

TRIB. COMO, SEZ. I, 07/11/2019 «Non può essere considerato incolpevole, per gli effetti di cui all’art. 12 bis, 3° co., L. 3/2012, il sovraindebitamento del consumatore che abbia omesso con continuità e per anni gli adempimenti fiscali, ed il con…

Continua a leggere →

Regresso per obbligazione principale soggetta ad IVA: la parola alle S.U.

La Suprema Corte, con una recente ordinanza (Cass. Civ., Sez. V, Ordinanza 20/12/2018, n. 33009, oggi in esame), affronta il tema del regime dell’imposta di registro nel caso di ingiunzioni di pagamento rilasciate in favore di garanti che agiscano in regresso verso debitori principali la cui obbligazione originaria escussa fosse sottoposta ad IVA, rimettendone la soluzione alle Sezioni… Leggi tutto »

Continua a leggere →

Accertamenti basati su movimentazioni bancarie: inversione dell’onere della prova

La Suprema Corte, con la recente ordinanza Cass. Civ., Sez. VI, 03/12/2018, n. 31117, torna sul tema degli accertamenti basati sulle movimentazioni bancarie acquisite a mente dell’art. 32 DPR 29/09/1973, n. 600 per ribadire che, in tali ipotesi, «l’onere probatorio dell’Amministrazione è soddisfatto, secondo il D.P.R. n. 600 del 1973, art. 32, attraverso i dati e gli elementi… Leggi tutto »

Continua a leggere →

L’indennità di maternità della lavoratrice autonoma è cumulabile con i riposi usufruiti dal padre lavoratore dipendente

«L’alternatività nel godimento dei riposi giornalieri da parte del padre è prevista solo in relazione al fatto che la madre lavoratrice dipendente non se ne avvalga. Laddove invece la madre non sia una lavoratrice dipendente, il legislatore non ha previsto alcuna condizione di alternatività.  In tal caso il padre può dunque usufruire dei permessi giornalieri in parola anche… Leggi tutto »

Continua a leggere →

Nuovi codici tributo per la registrazione degli atti giudiziari

Con la Risoluzione n. 57/E del 18/07/2018, di cui appresso vi riportiamo uno stralcio, l’Agenzia delle Entrate informa i soggetti interessati che sono stati istituiti dei codici tributo per il versamento, mediante modello F24, delle somme dovute in relazione alla registrazione degli atti dell’autorità giudiziaria richieste dall’Agenzia delle Entrate, ai sensi dell’art. 37 D.P.R. 26/04/1986, n. 131. «Per… Leggi tutto »

Continua a leggere →

Sezioni Unite in tema di certificazioni dei sostituti d’imposta

Segnaliamo la sentenza 01/06/2018, n. 24782, con cui  le Sezioni Unite della Suprema Corte penale decidono la questione di diritto ad essa sottoposto del seguente tenore: «se, ai fini dell’accertamento del reato di cui al D.Lgs. 10 marzo 2000, n. 74, art. 10-bis, nel testo anteriore all’entrata in vigore del D.Lgs. 24 settembre 2015, n. 158, art. 7,… Leggi tutto »

Continua a leggere →

Detrazione Iva per ristrutturazione: riconosciuta anche se l’immobile è di proprietà di terzi

«Il diritto alla detrazione IVA per lavori di ristrutturazione o manutenzione deve essere riconosciuto anche per gli immobili di proprietà di terzi, purché sia presente un nesso di strumentalità con l’attività d’impresa o professionale, anche se quest’ultima sia potenziale o di prospettiva e finanche se – per cause estranee al contribuente – la predetta attività non abbia poi… Leggi tutto »

Continua a leggere →

La Suprema Corte sul rapporto tra disavviamento commerciale e imposta di registro

Ogni imprenditore, almeno una volta nella propria carriera, si è certamente cimentato in un progetto che a tutti – consulenti, collaboratori e familiari – pareva impossibile da realizzare, magari avendo infine successo a dispetto delle difficoltà iniziali e dei più neri pronostici (nel che sta il cuore reale, almeno a parere di chi scrive, della libera impresa). Sta… Leggi tutto »

Continua a leggere →

La produzione documentale nel processo tributario di appello

Nel processo tributario la produzione di documenti nuovi in appello, è consentita dall’art. 58 D.Lgs 31/12/1992, n. 546 il quale sul punto dispone: «il giudice d’appello non puo’ disporre nuove prove, salvo che non le ritenga necessarie ai fini della decisione o che la parte dimostri di non averle potute fornire nel precedente grado di giudizio per causa… Leggi tutto »

Continua a leggere →

L’opposizione all’atto di pignoramento in caso di omessa notifica della cartella si propone al giudice tributario

In materia di esecuzione forzata tributaria, l’opposizione agli atti esecutivi riguardante l’atto di pignoramento, che si assume viziato per l’omessa o invalida notificazione della cartella di pagamento (o degli altri atti presupposti dal pignoramento), è ammissibile e va proposta – ai sensi del D.Lgs. n. 546 del 1992, art. 2, comma 1, secondo periodo, art.…

Continua a leggere →

Studi di settore: non basta lo scostamento dagli “standards” per legittimare l’avviso

La motivazione dell’avviso di accertamento analitico-induttivo basato sugli studi di settore non può esaurirsi nel mero rilievo dello scostamento dai parametri, ma deve essere integrata, anche sotto il profilo probatorio, con le ragioni per le quali sono state disattese le contestazioni sollevate dal contribuente in sede di contraddittorio, soltanto così può emergere la gravità, precisione…

Continua a leggere →

Rottamazione cartelle e giudizi in corso: condanna alle spese in caso di soccombenza virtuale

L’adesione alla cd. rottamazione delle cartelle prevista dal D.L. 193/2016 comporta l’estinzione dell’eventuale giudizio concorso, ma prevede in ogni caso la condanna del contribuente al pagamento delle spese processuali, in ragione della cd. soccombenza virtuale se le eccezioni svolte nel corso del giudizio risultino infondate. Così ha recentemente statuito la Suprema Corte, VI Sezione Civile,…

Continua a leggere →

TARSU: anche il garage è produttivo di rifiuti e soggetto al tributo (salvo prova contraria)

Il presupposto della tassa di smaltimento dei rifiuti ordinari solidi urbani (TARSU), secondo l’art. 62 del D.LGS. 507/1993 è l’occupazione o la detenzione di locali ed aree scoperte a qualsiasi uso adibiti: l’esenzione e l’esclusione dalla tassazione di talune superfici sono, pertanto, subordinate all’adeguata delimitazione di tali spazi ed alla presentazione di documentazione idonea a…

Continua a leggere →

Professionisti e autonomi: ribadita l’illegittimità del “prelevometro”

La presunzione di cui all’art. 32 del D.P.R. 600/1973, secondo la quale i prelevamenti e i versamenti effettuati sul conto corrente bancario sono imputati ai ricavi qualora il contribuente non dimostri l’inclusione di tali somme nelle base imponibile dell’imposta già pagata o l’estraneità delle medesime somme rispetto alla produzione di reddito, si riferisce ai soli…

Continua a leggere →

L’iscrizione all’AIRE non è sufficiente per escludere la residenza fiscale in Italia

L’iscrizione all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE) non è elemento probatorio tale da escludere la residenza fiscale in Italia. La cancellazione dall’anagrafe della popolazione residente e la conseguente iscrizione all’AIRE, infatti, non costituiscono un requisito sufficiente per determinare la residenza al di fuori del territorio dello Stato, allorché il soggetto abbia ancora nel territorio dello…

Continua a leggere →

Redditometro: si può superare con la prova (documentale) che il maggior reddito accertato derivi da redditi esenti

In caso di accertamento sintetico induttivo il contribuente, per superare le presunzioni di legge, non deve fornire alcuna prova aggiuntiva circa l’effettiva destinazione del reddito esente o sottoposto a tassazione separata agli incrementi patrimoniali contestati, se non la dimostrazione dell’esistenza di tali redditi, la cui entità deve risultare da idonea prova documentale. Così recentissimamente si…

Continua a leggere →

Donazioni verso i figli: occorre la prova documentale per evitare l’accertamento presuntivo

In tema di accertamento delle imposte sui redditi, qualora l’ufficio determini sinteticamente il reddito complessivo netto in relazione alla spesa per incrementi patrimoniali ed il contribuente deduca che tale spesa sia il frutto di liberalità, ai sensi del D.P.R. n. 600 del 1973, art. 38, comma 6, il contribuente ha l’onere di provare le liberalità…

Continua a leggere →

Credito erariale contenuto in cartelle non opposte: si prescrive in cinque anni

Gli “atti amministrativi di autoformazione” quali l’atto di accertamento, la cartella di pagamento o l’avviso di addebito dell’Inps non sono suscettibili di passare in giudicato e di conseguenza non può ad essi applicarsi l’art. 2953 c.c., che estende a dieci anni il termine di prescrizione, nel caso in cui intervenga un provvedimento giuridizionale suscettibile di…

Continua a leggere →

Dichiarazione dei redditi 2017: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Considerato l’avvicinarsi di termini e scadenze per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi del 2017, relativi all’anno 2016, segnaliamo la pubblicazione da parte dell’Agenzia delle Entrate della (corposa) circolare esplicativa n. 7 del 04/04/20147. Con la circolare in questione, l’Agenzia fornisce una trattazione sistematica delle disposizioni riguardanti «ritenute, oneri detraibili, deducibili e crediti di imposta,…

Continua a leggere →

Non è soggetto ad Irap il professionista che continua a lavorare presso lo studio ove ha svolto il tirocinio

Il professionista abilitato che svolge la propria attività all’interno di una struttura altrui non è soggetto ad Irap, difettando in tal caso l’autonomia organizzativa, che è presupposto dell’imposta. Così recentemente si è espressa la Suprema Corte con la sentenza n. 6673 del 15/03/2017 in materia di Irap a carico dei professionisti. Il caso Il contribuente…

Continua a leggere →

Negoziazione assistita: in GU il DM per ottenere gli incentivi fiscali

Il Ministero della Giustizia ha reso noto che nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale dell’1 aprile 2017 è stato pubblicato il decreto ministeriale 30 marzo 2017, con il quale è stato modificato il decreto ministeriale del 23 dicembre 2015, in attuazione dell’art. 21-bis del D.L. 83/2015, riguardante gli incentivi fiscali connessi all’esperimento di misure alternative alla…

Continua a leggere →

Ammissibile il ravvedimento operoso anche in caso di omissione di modello F24 a saldo zero

In ipotesi di omessa presentazione del modello f24 a saldo zero è possibile sanare la violazione meditante l’istituto del ravvedimento operoso, fruendo in tal modo della riduzione delle previste sanzioni. Ciò è quanto ha stabilito l’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 36/E del 20/03/2017, in risposta ad un interpello da parte del contribuente in…

Continua a leggere →

La causa di non punibilità per i reati tributari in materia di imposte sui redditi e iva si applica anche ai procedimenti in corso

La causa di non punibilità introdotta dall’art. 11 del D. LGS. 158/2015 – la quale prevede l’estinzione dei reati tributari in materia di imposte sui redditi e iva nel caso in cui, prima della dichiarazione di apertura del dibattimento,  i debiti tributari, comprensivi di interessi, sanzioni e spese, vengano integralmente pagati – si applica anche…

Continua a leggere →

Immediata esecutorietà delle sentenze tributarie: in GU il regolamento di attuazione

Il D.LGS. 156/2015 («Misure per la revisione della disciplina degli interpelli e del contenzioso tributario») nel riformare l’art. 69 del D.LGS. 546/1992, che disciplina il processo tributario di primo e secondo grado, ha introdotto l’immediata esecutorietà delle sentenze di condanna al pagamento di somme in favore del contribuente emesse dalle commissioni tributarie, con la precisazione…

Continua a leggere →

Notifiche PEC dall’Agenzia delle Entrate anche alle persone fisiche a partire dal 01/07/2017

L’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 03/03/2017 ha approvato il modello per comunicare il proprio indirizzo pec all’Agenzia stessa al fine di ricevere a tale indirizzo eventuali comunicazioni e notificazioni da parte dell’Ufficio. Il provvedimento in questione è emanato in attuazione del settimo comma dell’articolo 60 del DPR 600/1973, introdotto dal D.L. 193/2016 ai…

Continua a leggere →

E’ nulla la notifica della cartella esattoriale effettuata alla società in pendenza di procedura concorsuale (lca)

E’ nulla la notifica della cartella esattoriale effettata alla società sottoposta a procedura concorsuale, posto che l’assoggettamento di una società alla procedura di liquidazione coatta amministrativa comporta la temporanea improponibilità delle domande individuali da parte dei creditori nei confronti della stessa. Per la riscossione del credito è necessario, quindi, che il riscossore partecipi alla procedura…

Continua a leggere →

Agevolazioni “prima casa”: il collocamento in CIG non impedisce la decadenza in caso di vendita

La mera assoggettabilità del contribuente a cassa integrazione guadagni (CIG) non costituisce ipotesi integrante la forza maggiore, tale che essa non può essere invocata quale esimente per evitare la decadenza delle agevolazioni fiscali godute in virtù dell’acquisto di un immobile da adibire a prima casa, poi venduto. Così si è espressa di recente la Suprema…

Continua a leggere →

Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà: nessuna efficacia probatoria nel processo tributario

Nel processo tributario la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, così come l’autocertificazione in genere, è priva di efficacia probatoria, in quanto costituirebbe un’elusione circa i divieti probatori vigenti all’interno del contenzioso tributario, ove per l’appunto non sono ammesse prove testimoniali e giuramento della parte. Così ha di recente statuito la Corte di Cassazione, Sezione V…

Continua a leggere →

La revoca dell’interpello non ha effetto se avvenuta dopo la conclusione dell’atto

La revoca dell’interpello da parte dell’Agenzia delle Entrate dopo che l’atto è stato compiuto in conformità a quanto contenuto nell’interpello stesso non ha effetto . Ciò è quanto ha statuito la Commissione Tributaria Regionale per la Liguria con la sentenza n. 01 del 03/01/2017. Il caso Il Comune di Genova manifestava l’intenzione di cedere il…

Continua a leggere →

Accertamento presuntivo reddito impresa di ristorazione: attenzione al numero di tovaglioli consumati!

Vita dura per bar e ristoranti: gli accertamenti fiscali presuntivi del reddito  potranno essere effettuati sulla base del consumo unitario di tovaglioli utilizzati o del consumo di acqua minerale. Ciò è, infatti, è quanto ha ritenuto la Suprema Corte con la sentenza n. 25129 del 07/12/2016. Il caso Destinataria di avvisi di accertamento in ambito…

Continua a leggere →

Agevolazione “prima casa”: il beneficio permane anche se si costruisce su un terreno già di proprietà

L’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 13 del 26/01/2017 ha precisato i confini entro i quali non si decade dalle agevolazioni fiscali godute per l‘acquisto della cd. prima casa in caso di vendita della medesima prima del decorso di cinque anni dall’acquisto. Infatti, ai sensi del comma 4 della Nota II-bis dell’articolo 1 della…

Continua a leggere →

Anche le sentenze tributarie sono (finalmente) immediatamente esecutive!

Le sentenze delle commissioni tributarie sono immediatamente e provvisoriamente esecutive ai sensi del novellato art. 69 del D. LGS. 546/1992, nonostante non siano ancora stati emanati i decreti ministeriali volti a disciplinare i contenuti delle garanzie da imporre ai privati che il giudice può richiedere nei casi in cui l’importo da pagare sia superiore a…

Continua a leggere →

Notifica avviso accertamento al contribuente in bonis. Il termine per impugnare decorre anche nei confronti del curatore?

La notifica dell’avviso di accertamento effettuata al contribuente in bonis non è idonea a far decorrere il termine per l’impugnazione nei confronti del curatore del fallimento dichiarato in pendenza del relativo termine. Ciò è quanto ha statuito la Corte di Cassazione, V Sezione Tributaria, con la sentenza n. 18002 del 14/09/2016. Il caso La Commissione…

Continua a leggere →

Compensazione crediti gratuito patrocinio: la guida e la circolare ministeriale

Solo un paio di giorni fa, vi avevamo segnalato che il Presidente dell’UNCC (Unione Nazionale delle Camere Civili), Avv. Laura Janotta, con una nota del 12/10/2016, ha richiesto al Ministero della Giustizia l’emissione di una circolare esplicativa in ordine alla in ordine alla corretta applicazione dell’art. 83, co. 3-bis, D.P.R. cit., nonché per impartire disposizioni…

Continua a leggere →

Compensazione crediti gratuito patrocinio: il Presidente dell’UNCC chiede chiarimenti

A seguito di alcune lamentele e richieste da parte degli avvocati civilisti di diversi Fori in merito alla effettiva applicazione delle novità introdotte dalla legge di stabilità (L. 28/12/2015, n. 208) in materia di compensazione dei crediti del patrocinio a spese dello Stato (“gratuito patrocinio”), Il 12/10/2016 il Presidente dell’Unione Nazionale delle Camere Civili (UNCC),…

Continua a leggere →

Riammissione alla rateazione tributaria entro il 20 ottobre: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Come avevamo già riferito (v. post del 09/09/2016) per effetto dell’art. 13-bis del D.L.113/2016, i contribuenti che fossero decaduti da una precedente rateazione, potranno essere riammessi ad un nuovo piano di rateazione dei propri debiti tributari. La richiesta di riammissione dovrà essere presentata, a pena di decadenza, entro il prossimo 20 ottobre e, a tal…

Continua a leggere →

Canone Rai in bolletta: dal 15 settembre al via le richieste di rimborso

Durante la scorsa estate,a partire dal mese di luglio, sono pervenute le agognate bollette per la fornitura dell’energia elettrica contententi, altresì, l’addebito della prima rata per l’anno 2016 del canone Rai. Modalità di riscossione del canone adottata per la prima volta per effetto delle disposizioni della legge di stabilità 2016, in base alla quale, lo…

Continua a leggere →

Rateazione debiti tributari: nuova riammissione per decaduti sino al 20 ottobre 2016

Nuova possibilità di rateizzare i debiti tributari senza obbligo di pagare le rate già scadute per chi è decaduto dal piano già concesso. E’ quanto prevede il nuovo art. 13-bis del D.L. 113/2016 introdotto in sede di conversione del medesimo decreto dalla L.160/2016. Come accedere alla riammissione alla rateazione In primo luogo possono accedere al…

Continua a leggere →

REPLAY. Donazioni tra persone dello stesso sesso unite civilmente: si applicano le aliquote previste per i coniugi o per i familiari?

Nel caso di donazione tra persone dello stesso sesso legate tra loro da un’unione civile formalizzata all’estero si applica l’imposta sulle donazioni nella misura prevista per i familiari. Così ha previsto la Commissione Tributaria Regionale per la Liguria con la sentenza n. 575 del 18/04/2016. Come noto, infatti, l’imposta sulle donazioni, attualmente regolata dal D.LGS.346/1990…

Continua a leggere →

REPLAY. Professionisti e IRAP: quando va pagata l’imposta secondo le Sezioni Unite

Il professionista che si avvale solo di una segretaria nell’esercizio della sua attività non è assoggettabile ad IRAP. Così hanno deciso le Sezioni Unite della Suprema Corte con la recente sentenza n. 9451, depositata ieri, 10/05/2016, giungendo alla definizione, si auspica, della questione, ampiamente dibattuta, relativa al rapporto tra professionisti e IRAP: quando va pagata…

Continua a leggere →

REPLAY. Legge di stabilità: i nuovi termini per gli accertamenti fiscali/2: imposte sui redditi

Come già visto nel post di ieri in ambito IVA, la legge di stabilità del 2016 – L. 208/2015 – ha modificato i termini per la notifica degli accertamenti fiscali anche relativamente alle imposte sui redditi. E come era prevedibile, anche in tal caso, non poteva che trattarsi di un allungamento, in favore del Fisco,…

Continua a leggere →

REPLAY. Legge di stabilità: i nuovi termini per gli accertamenti fiscali/1: IVA

Oltre che in materia di famiglia (si vedano i nostri articoli del 4, 5 e 7 gennaio scorsi) ed in materia societaria (si veda l’articolo di ieri, 11/01/2016) la legge di stabilità (L. 28/12/2015, n. 208, in G.U, serie generale, n. 302 del 30/12/2015) è intervenuta in modo significativo anche in tema di termini per…

Continua a leggere →

Canone Rai errato? Non va pagato!

Come previsto dalla Legge di stabilità 2016, in questi giorni sono iniziate ad arrivare le prime bollette per la fornitura dell’energia elettrica con annesso l’addebito del canone RAI. Sul sito delle Agenzia delle Entrate sono stati a suo tempo emanati i vari moduli per chiedere l’esenzione dal pagamento del canone nei casi previsti e, in…

Continua a leggere →

Processo tributario telematico (PTT): presto al via in altre sei regioni

Dopo la fase sperimentale del processo tributario telematico avviata dal 1° dicembre scorso presso le Commissioni Tributarie di Umbia e Toscana, entro la fine del corrente anno il ptt entrerà a pieno ritmo anche in altre regioni. ll Ministero dell’Economia e delle Finanze, infatti, con il decreto del 30/06/2016 – pubblicato in GU il 12/07/2016…

Continua a leggere →

Equiclik: la nuova app di Equitalia per smartphone e tablet

Dal 1° luglio scorso è nata la nuova società Equitalia Servizi di riscossione SpA, la quale ha sostituito i precedenti tre agenti della riscossione (Equitalia Nord, Equitalia Centro ed Equitalia Sud) e che oggi, dunque, costituisce l’unico agente della riscossione attivo su tutto il territorio nazionale. Obiettivo della riforma è quello di «migliorare l’efficacia dell’attività…

Continua a leggere →

Donazioni tra persone dello stesso sesso unite civilmente: si applicano le aliquote previste per i coniugi o per i familiari?

Nel caso di donazione tra persone dello stesso sesso legate tra loro da un’unione civile formalizzata all’estero si applica l’imposta sulle donazioni nella misura prevista per i familiari. Così ha previsto la Commissione Tributaria Regionale per la Liguria con la sentenza n. 575 del 18/04/2016. Come noto, infatti, l’imposta sulle donazioni, attualmente regolata dal D.LGS.346/1990…

Continua a leggere →

Canone rai in bolletta: come e quanto si paga

Come ormai noto, a partire dalla bolletta per la fornitura dell’energia elettirica di luglio (o meglio successiva al 1 luglio), ci verranno tramite questa addebitati, oltre le spese di consumo dell’energia, anche l’importo previsto per il pagamento del canone rai 2016. Ciò per effetto delle modifiche introdotte dalla legge di stabilità 2016 al Regio decreto-legge…

Continua a leggere →

L’Agenzia informa: tassazione premi di risultato e welfare aziendale dopo la legge di stabilità 2016

Segnaliamo la pubblicazione della recente circolare n. 28/E del 15/06/2016 dell’Agenzia delle Entrate in materia di tassazione sui premi di risultato e welfare aziendale. I chiarimenti dell’Agenzia questa volta hanno ad oggetto le norme contenute nella legge di stabilità 2016 (art. 1, commi 182-190), le quali hanno previsto misure fiscali agevolative per le retribuzioni premiali.…

Continua a leggere →

L’Agenzia risponde: i chiarimenti sulla fiscalità immobiliare

Con la circolare n. 27/E del 13 giugno scorso l’Agenzia delle Entrate ha fornito i propri chiarimenti in merito a taluni quesiti riguardanti la fiscalità dei beni immobili. Si tratta, come del resto indicato dall’oggetto della stessa circolare, di risposte fornite direttamente dall’Agenzia a quesiti alla stessa rivolti da parte della stampa specializzata in occasione…

Continua a leggere →

Anomalie studi di settore: l’Agenzia comunica anche via SMS

L’Agenzia delle Entrate si fa sempre più vicina ai contribuenti prevedendo nuove modalità di comunicazione e informazione in riferimento all’esistenza di anomalie nelle dichiarazioni presentate dai cittadini che se non corrette potrebbero in futuro essere oggetto di avvisi di accertamento e delle conseguenti sanzioni. Con il provvedimento del proprio Direttore del 01/06/2016 l’Agenzia, in particolare,…

Continua a leggere →

Super ammortamento 2016: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Continua la prolifica attività dell’Agenzia delle Entrate in materia di circolari esplicative in riferimento alle novità introdotte dalla legge di stabilità 2016 (L. 208/2015). Con la recentissima circolare n. 23/E del 26/05/2016 l’Agenzia affronta questa volta il tema del cd. super ammortamento fiscale per le imprese introdotto dai commi 91 a 94 e 97 della…

Continua a leggere →

Legge di stabilità 2016: i chiarimenti dall’Agenzia delle Entrate

La legge di stabilità 2016 nel suo corposo articolato normativo ha introdotto diverse novità in materia fiscale. Posto che alcune di tali novità sono già state oggetto di specifici proveddimenti e/o circolari emanati direttamente dall’Agenzia delle Entrate o dal Ministero dell’Economia (ad es. bonus mobili, v. post del 12/04/2016, canone rai v. post del 31/03/2016…

Continua a leggere →

Processo tributario telematico (PTT): le linee guida del Ministero dell’Economia e delle Finanze

Il 1 dicembre 2015 ha preso il via la fase sperimentale del processo tributario telematico (PTT) avanti le Commissioni Tributarie provinciali e regionali dell’Umbria e della Toscana, in base a quanto previsto dal decreto del Ministero dell’economia e delle finanze del 4/08/2015. A quasi sei mesi di distanza dall’inizio della suddetta fase sperimentale, con la…

Continua a leggere →

Professionisti e IRAP: quando va pagata l’imposta secondo le Sezioni Unite

Il professionista che si avvale solo di una segretaria nell’esercizio della sua attività non è assoggettabile ad IRAP. Così hanno deciso le Sezioni Unite della Suprema Corte con la recente sentenza n. 9451, depositata ieri, 10/05/2016, giungendo alla definizione, si auspica, della questione, ampiamente dibattuta, relativa al rapporto tra professionisti e IRAP: quando va pagata…

Continua a leggere →

Canone Rai in bolletta: il Ministero chiarisce niente canone per pc smartphone e tablet

Nel nostro predecente articolo del 31 marzo scorso avevamo segnalato la possibilità di evitare il pagamento del canone Rai per l’anno 2016, il cui addebito, si ricorderà, avverrà direttamente nella bolletta per la fornitura dell’energia elettrica a partire da luglio prossimo, attraverso le indicazioni ed i modelli approvati dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 24/03/2016.…

Continua a leggere →

Rateazione debiti tributari: riammissione per decaduti entro il 31 maggio

La legge di stabilità 2016 (art. 1, commi 134-138) ha introdotto la possibiltà per i contribuenti di poter essere riammessi al beneficio della rateazione, già in precedenza concesso, da cui vi siano decaduti per il mancato pagamento delle rate previste nei tre anni antecedenti al 15 ottobre 2015. La scadenza per poter usufruire del beneficio…

Continua a leggere →

Certificati anagrafici ad uso giudiziario esenti da bollo

Certificati anagrafici richiesti dall’avvocato esenti dall’imposta di bollo di € 16,00. Ciò è quanto ha recentemente indicato l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 24/E del 18/04/2016. In seguito ad un interpello da parte del Ministero dell’Interno veniva richiesto all’Agenzia delle Entrate parere in merito all’assoggettabilità o meno all’imposta di bollo dei certificati anagrafici richiesti…

Continua a leggere →

Canone Rai in bolletta: come evitare il pagamento

Come ormai tutti sappiamo a partire da quest’anno per effetto della legge di stabilità 2016 il canone Rai verrà inserito nella bolletta dell’energia elettrica e, dunque, il relativo pagamento potrà essere effettuato contestualmente al pagamento della relativa utenza. L’art. 1, comma 153 lett. a) della legge di stabilità 2016, che ha modificato il regio decreto-legge…

Continua a leggere →

Riforma contenzioso tributario: la circolare dell’Agenzia delle Entrate

Il D.LGS. 156/2015 in attuazione delle legge delega sulla riforma fiscale (L. 23/2014) ha introdotto importanti novità per quanto riguarda il contenzioso tributario andando a modificare le norme del D.LGS. 546/1992 disciplinante, per l’appunto, il processo tributario in primo e secondo grado. Le nuove norme – salvo talune eccezioni – sono entrate in vigore il…

Continua a leggere →

Cassa forense dice no alla compensazione dei crediti del gratuito patrocinio con i contributi previdenziali

Solo alcuni giorni fa vi avevamo segnalato una interessante novità introdotta dalla legge di stabilità, in particolare dall’art. 1, comma 778, L. 208/2015, ovverosia la possibilità di compensare in sede tributaria i crediti derivanti dal patrocinio a spese dello Stato (c.d. gratuito patrocinio). La legge di stabilità, tuttavia, non precisava criteri e modalità attutative di…

Continua a leggere →

Legge di stabilità: compensazione dei crediti del gratuito patrocinio con tasse e contributi previdenziali

Vi avevamo già anticipato in un precedente post le novità introdotte dalla legge di stabilità (L. 28/12/2015, n. 208, in G.U, serie generale, n. 302 del 30/12/2015), in vigore dal 01/01/2016, così come previsto dall’art. 1, comma 999, del provvedimento stesso. Tra le tante importanti novità troviamo anche diverse disposizioni in materia di Giustizia, tra…

Continua a leggere →

Legge di stabilità: i nuovi termini per gli accertamenti fiscali/2: imposte sui redditi

Come già visto nel post di ieri in ambito IVA, la legge di stabilità del 2016 – L. 208/2015 – ha modificato i termini per la notifica degli accertamenti fiscali anche relativamente alle imposte sui redditi. E come era prevedibile, anche in tal caso, non poteva che trattarsi di un allungamento, in favore del Fisco,…

Continua a leggere →

Legge di stabilità: i nuovi termini per gli accertamenti fiscali/1: IVA

Oltre che in materia di famiglia (si vedano i nostri articoli del 4, 5 e 7 gennaio scorsi) ed in materia societaria (si veda l’articolo di ieri, 11/01/2016) la legge di stabilità (L. 28/12/2015, n. 208, in G.U, serie generale, n. 302 del 30/12/2015) è intervenuta in modo significativo anche in tema di termini per…

Continua a leggere →

Dichiarazione precompilata 2016: on line le bozze per la trasmissione dei dati

L’Agenzia delle Entrate ha reso disponibili sul proprio sito le bozze delle specifiche tecniche per la trasmissione delle comunicazioni delle spese e dei rimborsi ai fini della compilazione della dichiarazione del 2016 (e da inviarsi entro il 28 febbraio 2016). Le bozze in particolare riguardano: Comunicazione dei dati relativi ai rimborsi delle spese sanitarie; Comunicazione…

Continua a leggere →

In gazzetta le rivalutazioni 2014 e 2015 per il calcolo delle pensioni

Nella gazzetta ufficiale n. 280 del 01/12/2015 è stato pubblicato il decreto recante il valore della variazione percentuale, salvo conguaglio, per il calcolo dell’aumento delle perequazioni delle pensioni spettante per l’anno 2015, con decorrenza dal 01 gennaio 2016, nonchè il valore definitivo della variazione percentuale da considerarsi per l’anno 2014, con decorrenza dal 01 gennaio…

Continua a leggere →

Visure catastali: ora visibili i metri quadri anche ai fini Tari

Con il comunicato del 09/11/2015 l’Agenzia informa che a partire da tale data nelle visure catastali degli immobili sarà resa disponibile la superficie catastale nonché la superficie in metri quadri ai fini TARI. Ricordiamo che la superficie catastale e la metratura ai fini TARI differiscono in quanto nella prima, calcolata secondo le indicazioni contenute nel…

Continua a leggere →

Inesistente la notifica della cartella a mezzo del servizio postale privato

La notifica di un atto tributario a mezzo del servizio postale prestato da un’agenzia privata di spedizioni è giuridicamente inesistente e non sanabile con conseguente annullamento dell’atto e del suo contenuto. Ciò è quanto ha di recente statuito la Commissione Tributaria per la Sicilia con la sentenza n. 3575/29 del 24/08/2015. Il caso La società…

Continua a leggere →

Verso il processo tributario telematico (PTT): il portale della Giustizia Tributaria

Segnaliamo l’attivazione del portale della Giustizia Tributaria, il sito internet realizzato dal Ministero dell’economia e delle finanze (MEF) come previsto dal decreto del medesimo Ministero dello scorso 4 agosto disciplinante le specifiche tecniche in merito all’uso di strumenti informatici e telematici nel processo tributario. Ricordiamo, infatti, che l’art. 39, comma 8, del DL 98/2011 aveva…

Continua a leggere →

Riforma fiscale: pubblicati in Gazzetta gli ultimi decreti legislativi

Dopo l’approvazione definitiva da parte del Governo, avvenuta durante il Consiglio dei Ministri dello scorso 22 settembre, il 7 ottobre sono stati pubblicati in gazzetta gli ultimi cinque decreti legislativi in attuazione della legge delega (legge 23/2014). Di seguito riportiamo estremi degli stessi e la data di entrata in vigore di ciascuno: DECRETO LEGISLATIVO 24…

Continua a leggere →

Condominio minimo e detrazioni fiscali per ristrutturazione edilizia

Con la risoluzione n. 74 del 27 agosto 2015 l’Agenzia delle Entrate ha affrontato la questione relativa alla possibilità o meno di poter godere delle detrazioni fiscali previste dall’art. 16-bis del Tuir (e successive modifiche e integrazioni) nel caso in cui le opere di intervento edilizio eseguite coinvolgono parti dell’edificio comuni a più proprietari in…

Continua a leggere →

Riforma fiscale/3: il CDM approva definitivamente cinque decreti legislativi

Con il Consigli dei Ministri dello scorso 22 settembre sono stati approvati definitivamente cinque decreti legislativi in attuazione della delega per il riordino del sistema fiscale (legge 23/2014). Giunge quindi al termine l’iter intrapreso dal Governo per la riforma del fisco secondo le direttive della legge delega. I decreti legislativi approvati in via definitiva avranno…

Continua a leggere →

Avviso e cartella annullati se il Fisco non risponde dopo 220 giorni

Ciò è quanto è stato recentemente statuito dalla Commissione Tributaria Provinciale di Milano con la sentenza n. 5667 del 23/06/2015 sulla base di una norma contenuta nella legge di stabilità 2013 (L. 228/2012). Ma di cosa si tratta? Il caso Equitalia Nord spa notificava al contribuente X la comunicazione preventiva di iscrizione ipotecaria in relazione…

Continua a leggere →

Riforma fiscale/2: il Governo presenta alle Camere tre schemi di decreti attuativi

Dopo il Consiglio dei Ministri del 26 giugno scorso, durante il quale erano stati approvati in esame preliminare cinque decreti legislativi attuativi della legge di riforma fiscale (legge 23/2014), durante il Consiglio dei Ministri del 17 luglio si è svolto il secondo esame preliminare di ulteriori tre schemi di decreti legislativi attuativi della predetta legge…

Continua a leggere →

Nuovi aumenti dei diritti di copia: in vigore dal 15/07/2015

Entrano in vigore oggi, 15/07/2015, i nuovi importi dei diritti di copia, previsti dal D.M. 07/05/2015 per l’adeguamento dei diritti di copia del certificato ai sensi dell’art. 274 DPR 115/2002, pubblicato in G.U. il 30/06/2015 ed emanato in data 07/05/2015 dal Ministero della giustizia di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze. Ai sensi dell’art.…

Continua a leggere →